La Scelta di Crearsi una Pensione Complementare

I Piani Previdenziali

I timori in merito al reddito di cui potremo disporre una volta terminata la carriera lavorativa assillano molti, in particolare in seguito alla Riforma delle pensioni nota come Legge Dini, la quale ha segnato il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo.

Non stupisce, pertanto, che molte persone rivolgono la propria attenzione verso strumenti finanziari proposti da Banche ed Assicurazioni al fine di crearsi un piano previdenziale su misura il quale garantisca un certo livello di vita quando si entrerà nella vecchiaia.

Navigare Facile

Fin da giovani sarebbe utile pensare al futuro, che pure appare lontano, in modo da pianificare in maniera ottimale la pensione privata da affiancare a quella pubblica elargita dallo Stato sulla base dei contributi versati da lavoratori.

La scelta in fatto di piani previdenziali è peraltro molto ampia, spaziando da polizze vita a pensioni integrative, da fondi pensione a scelte sulla destinazione del TFR.

Food

Ogni persona può di conseguenza decidere a quale forma di previdenza complementare aderire, se effettuare versamenti periodici attingendo al proprio stipendio o investire anche il TFR che va maturando, se pensare ad una pensione integrativa oppure stipulare anche un'assicurazione sulla vita e via dicendo...

La flessibilità caratterizza, infatti, i piani previdenziali individuali che, diversamente dal sistema pensionistico pubblico, si adeguano ad ogni persona, sulla base delle esigenze e delle aspettative di ogni lavoratore, pubblico o privato, con un contratto a tempo indeterminato o determinato, dipendente o autonomo.